Le Piccole gioie della vita

                                                 A volte ci vuole veramente poco per addolcire la giornata di un povero mortale.

E pensare che s'era alzato con il berrettino di traverso....................poi va alla finestra per rendersi conto se il mondo gli gira ancora attorno ,guarda verso la viuzza sotto casa, che il suo punto di riferimento, e vede transitare quella maleducata specie di ometto ,che conosce a malapena, seguito dal suo grosso e flaccido cane che non tiene mai al guinzaglio.
Ha preso il vizio di passeggiare lontano da casa sua con il risultato che da un po'di tempo a questa parte grosse cacche di cane appaiono quasi dal nulla.  E' lui, lo sa, lui , ma se non lo si coglie sul fatto........
E' una mattinata freddissima e ventosa. Lo capisce dall'ondeggiare dei rami privi di foglie del grosso albero che quasi sfiora la finestra, dal grosso
colbacco calzato su quella zucca pelata con il paraorecchie calato, che lo fanno assomigliare in  modo sorprendente al suo cane, e dal barometro sul balcone che marca + 1 malgrado il sole.
Ed ecco che il cagnone, quasi irridendolo, cala sul selciato una cacca marrone grossa quasi come quella di una mucca e la bestia ( cio l'ometto ) con le mani ben ficcate nel giubbotto lancia una furtiva occhiata in giro per poi, come il suo solito, procedere oltre.                                                             Sta per aprire la finestra e vomitargli addosso tutti gli insulti che conosce quando, annunciato dal rombo assordante della sua stramaledetta
marmitta smarmittata, appare dalla parte opposta la persona che meno sopporta in tutto il creato e il cagnone latra e ringhia, l'ometto lo richiama e il motociclista rallenta, si ferma quasi, la viuzza stretta, mette lo stivale nero a terra..............splash !!!

        

Ora sono l che schiamazzano. Stanno volando parole grosse ma il cagnone tosto e lo tiene a distanza, anzi, tenta di morderlo, difende il padrone e l'ometto, vigliacco, nega e lo smerdato non ha visto quello che ha visto lui dalla finestra.
Eh s, ci sono piccole gioie che a volte attraversano questa grigia vita. A volte basta un poco di cacca.

                                                                                                                                                                          Sergio Marini  28.12.2007


torna a HOME                                                                                                                                                          Vai a Mugugni e sorrisi