C' un muro, nel quartiere, che io chiamo " il muro della morte ". E' in posizione strategica, in mezzo ai negozi pi frequentati. Impossibile non vederlo. Annuncia la dipartita di qualcuno che fino ad ieri stava in mezzo a noi con i tipici manifesti funerari:  Nome, cognome, anni - luogo del funerale - cordoglio dei parenti. In alcuni compare anche la foto e spesso si rimane turbati nell'apprendere che " La Grande Mietitrice " continua imperterrita il suo lavoro e che prima o poi.......... .......................Per esorcizzare i cattivi pensieri entri nel bar accanto e vorresti annegarli nell'alcool, ma poi finisci per ordinare il solito caff . Non sia mai !. Quel muro una tappa obbligata per la sci Camilla. Credo sia la sua lettura preferita. Essendo ormai di vista debolissima, si piazza davanti ai manifesti, ad un palmo dalle scritte, e punta il dito scorrendo lentamente tutto il necrologio. Poi... TOH ! fa il gesto scaramantico dell'ombrello e se ne va scrollando il bianco testone. Oggi ne comparso uno nuovo,ancora fresco di colla , che mi ha spinto davvero dentro il bar e ho dovuto bere un grappino per riprendermi dallo stordimento : La moglie di un caro amico se n' andata improvvisamente. Esco dal bar . Piove, sono senza ombrello. Non me lo porto appresso nelle giornate di pioggia, figuriamoci oggi che si sta scatenando un improvviso temporale estivo . La sci Camilla l', davanti al muro, col suo inseparabile ombrellino aperto che oscilla qua e l nel vento. La raggiungo, le passo accanto e la saluto.  E' talmente immersa nella lettura che ha un sobbalzo ed emette un gridolino di spavento e quasi mi rifila un'ombrellata. Anche lei conosceva- e bene - la donna del manifesto : Per anni,  una volta al mese , l'amico e lei, venivano a trovarci e, mentre io chiacchieravo col marito, lei saliva dalla sci Camilla e - con la scusa di tenerle un poco di compagnia, le  rassettava  quel poco che poteva della casa. Punta il dito verso la foto sorridente che stride con le scritte funeree e dice : " Perch l e no m ? . E oua pveo ommo ....meschinetto..? " Non so trovare una risposta adeguata. Sto l, abbastanza zuppo ,mentre il brontolio dei tuoni si allontana e la pioggia si attenua fino a cessare.. Ci allontaniamo dal muro della morte mentre lei continua a ripetere : " Son vgia e abbertol..... perch l e no m ? No l' giusto " Nessun gesto scaramantico, questa volta.
 


Sergio BIBI Marini - luglio 18


TORNA A HOME

Home Page