NEVICATA NOTTURNA

 

Il cielo strano si chiuse

sopra la tiepida casa.

Uno sbatter di persiana

e un'uggiar di cane

furon gli ultimi segni di vita.

Poi cadde.........

Nell'esagerato silenzio

attravers˛ Genova

eterea

indecisa nel posarsi al suolo.

Poi pigli˛ coraggio

e percorse la notte.

E di primo mattino

distesa e addormentata

la ritrov˛ ogni cuore bambino

bianca

splendente

financo profumata.

 

Sergio Marini

Torna a " Sergio Marini e la solita vita genovese "