Temporale

 

La bigia e sfilacciata macchia

s'espande rapida e silenziosa

chiamando a raduno altri cumuli ancora.

 

Così soffoca il pieno della luna

sopra il mare nero

senza più orizzonte.

 

Sfrigola la valle da gocce attraversata

e son lampi lassù 

a far le veci della Lanterna  

e irrompono assordanti i tuoni

più di mille Acciaierie.

 

Ora con imperiosa discesa

sibilan vento e pioggia

Poi toccherà a Genova..............

Sergio Marini