INCONTRI :  Camilla & Assuntina

 

Incontrare a Sci Camilla nei dintorni di casa gi una rottura mica da poco, ma se insieme alla Camilla c' anche Assuntina, meglio cambiare strada.

Camilla anziana ( 80 e passa anni ) vedova inconsolabile, genovese, con l'Alzhaimer ballerino; Assuntina una zitella siciliana sulla soglia dei settanta,  ma quasi completamente sorda e analfabeta. Camilla vive sola, Assuntina vive sballottata tra due sorelle, una residente a Genova, e l'altra a Brescia.
Assuntina, oltre che essere analfabeta, parla un italiano incomprensibile ai pi, una sorta di siciliano mischiato con un italiano zeppo di errori e per di pi gridato:     S, Assuntina non parla, grida, sbraita, s'incazza se non la capiscono e non la assecondano.
Incontrarle insieme e dare loro il Buongiorno si rivela cos un'avventura piena di insidie.
E cos le incrocio proprio dietro l'angolo, nel punto pi stretto del vicolo e non ho scampo. Assuntina tiene una busta in mano e Camilla arranca dietro, sbuffando e
sibilando come una pentola a pressione : " Fermite, Sunta, fermite.Macch ! Peste a-o diao ! "
Ma Assuntina m'ha bello e che visto e mi punta. Mi sventola sotto il naso una busta e urla : " CCA C'E' SCRITTI, AHH " ??
Sono all'angolo. Manca poco mi infili in bocca la busta. Camilla ora mi sorride da dietro gli occhiali un p appannati e con fare saputello mi dice :
" A l' reclam, ma a no ghe credde. Digghelo ti' "-
Leggo : Una delle tante Finanziarie-Bidone  che dicono di prestare soldi a tutti e promettono una crociera in palio per chi approfitta dell'occasione.
" Strappi, strappi,signora Assuntina. " - suggerisco convinto .Un urlo : " AH NAAA ! - E SORE ! IDDE SFARDARI ! "

La Camilla sempre l, mi guarda scrollando la testa : " A no se fa de t " Anche m gh'o dto de strassala "
Sorrido alle due cariatidi. Assuntina l che gira e rigira quella lettera e la guarda come se avesse tra le mani una preziosa reliquia.
" Alla no se fa de tutti e do " concludo con un sorriso divertito.
Improvvisamente a sci Camilla diventa sorda. Mi f : - Eh ? - E quando la Camilla fa "Eh ? " e assume l'aria da svampita inutile replicare. Otterrei solo altri " Eh ?
" Belle zone, ho 'na sprescia ...."  cerco di scantonare
" A BRESCIA. ?  DA  SORU CARMELA ? " grida Assuntina.e poi aggiunge acida :" SIDDU AVISSI TIEMPU CI ISSI "
E' un duello impari -Genovese -Siciliano. Da una parte io,armato solo di un poco di pazienza, dall'altra due anziane donne che mi sparano addosso la loro
sordit e i loro mondi cos diversi.
" No, signora Assuntina, non vada a Brescia. Ho detto  "Sprescia ",vuol dire: Fretta, Premura.
E la Camilla, rincarando la dose : " Ma no gh' beseugno de tutta questa sprescia. "No l' va Assuntinn-a ? "
E lei strillando : " VERU,CATAMMARI-CATAMMARI AIU A GHIRE NE ME SORU CATERINA !"
E il bello che fra di loro si capiscono. Una parla genovese e l'altra grida in siciliano e alla fine sono sempre d'accordo. Solo io non riesco a farmi capire.
La preziosa lettera sparisce nella capace borsa di Assuntina e a braccetto si mettono in moto come un carroarmato e girano l'angolo strascicando i piedi senza neanche salutarmi .

 

Sergio Marini  Giugno 2007