IL REGGIPETTO

Mi affaccio dal poggiolo per prendere una boccata d'aria e vedo a sciâ Camilla che sta girando per il posteggio, immerso nel sole cocente del pomeriggio, con l'atteggiamento di chi cerca qualcosa. Sembra un cercatore di funghi....
Poi si ferma davanti al portone e guarda in sù, verso la facciata, mi vede e mi urla : " gh'è miga un di mæ arrëzipëto lì da tì, bello zoveno ?" ( c'è mica uno dei mie reggiseni lì da te, bel giovane ? ) DolceAmetà ha sentito ma non ha realizzato che la voce è quella della nostra anziana vicina che abita sopra di noi. Zompa sul poggiolo e sibila un minaccioso : "A ah..se demmo a-e orge ? " ( A Ah, ci diamo alle orge ? ) - poi vede la sciâ Camilla e allora scatta la risata liberatoria. " O l'ea in ta destendëa assemme a-e miandette ma no ghe son manco ciù e mollette " ( Era nella distendiera insieme alle mutandine ma non ci sono più nemmeno le mollette ) ci grida allargando le braccia . E poi aggiunge : " saiâ stæto un corpo de vento . Gh'è äia de borrasca " ( sarà stato un colpo di vento, C'è aria di burrasca ) . Io e DolceAmetà ci guardiamo perplessi : Son due giorni che non c'è una bava d'aria e si boccheggia e allora conveniamo che la sciâ Camilla è in giornata no. Decidiamo di indagare. La raggiungiamo nel cortile che ancora sta cercando tra le auto Non l'ho mai vista così sudata e così confusa. Farfuglia parole incomprensibili.
Mentre DolceAmetà l'accompagna al riparo dal sole, dentro al portone, io butto un occhio in giro alla ricerca del reggipetto. Non si sa mai. Raggiungo le due donne nell' androne e insieme prendiamo l'ascensore, destinazione appartamento della sciâ Camilla. Quella donna ha bisogno di calmarsi, è troppo agitata, sembra che ritrovare quel reggiseno sia questione di vita o di morte.
Mentre la faccio accomodare sul divano - e subito Gigio le salta in braccio - e cerco di intavolare un minimo di discussione , DolceAmetà ritira la biancheria stesa, controlla che il reggiseno non ci sia per davvero, poi va a controllare che nella lavatrice non ci sia altra roba da stendere. Il reggiseno è lì, all'interno. Ecco perché diceva che mancavano anche le mollette. Non l'aveva ancora steso. Oggi a Sciâ Camilla non è proprio in bolla e se non finisce questo caldo assurdo ne vedremo delle belle...


Sergio BIBI Marini   - sett.18                              TORNA A HOME