una notte  di fuoco

Salutare  il vecchio anno e nel contempo festeggiare il nuovo che avanza con i fuochi artificiali  è ormai una spettacolare abitudine anche per il mondo di SL.Mi stavo godendo l'effetto scenografico dalla terrazza prospicente il Porto Antico con la medesima gioia e meraviglia che un bimbo prova la mattina di Natale  davanti  ai doni sotto l'albero: Un momento magico che voglio condividere con voi attraverso un breve video.

                                                                                                                                   clicca qui    

video


dicevo....mi stavo godendo i fuochi quando.................pur nel buio della notte e nella miriade di scintille, mi pare di scorgere del fumo sospetto e il chiarore di un incendio dalle parti della Lanterna......dalle parti della Lanterna ? Ma è dove io vivo.!!! Dove sono nascosti ..ehm ehm...i miei tesori..le mie galline, i miei pesci, il mio Yatch,  AIUTO !! CHE SIA UN ALTRO ATTENTATO ??

 

S'interrompe l'incanto dei fuochi artificiali. Immediatamente, ma cautamente, mi precipito nei miei possedimenti sotto la Lanterna.

In volo vedo già in lontananza i fuochi che cadono pericolosamente sul terreno.

Mi avvicino con il cuore in gola. La tenda, la MIA AMATA TENDA, sta bruciando ma fortunatamente scorgo persone nei dintorni. Certamente si adopereranno per spegnere l'incendio.....ma..e se invece fossero attentatori ?

                           Paganini, Gigios e Phoenix se ne stanno tranquillamente seduti davanti a del pesce che lentamente rosola, mentre la MIA tenda è in fiamme !!!

Non posso credere ai miei occhi. La MIA TENDA arde nell'indifferenza generale : Astra è  nella sua cuccia, i gatti invece giocano per nulla spaventati, le galline schiamazzano. Mi ritrovo, non so come, con un estintore in mano"MA AIUTATEMI, FATE QUALCOSA, SONO IL SINDACO !" urlo disperato.

E Paganini " E' tutto inutile, è la terza volta che interveniamo e sempre qualche fuoco la centra.E poi quell'estintore è fuori norma e scarico.....ricordi ? Non li hai mai sostituiti. Ora ci siamo stufati. Pensaci te, la tenda e la tua. Noi ci godiamo lo spettacolo. !"

Mentre i fuochi artificiale continuano a cadere pericolosamente, mi attacco alla pompa per l'acqua, ne riempio un secchio........

ma è talmente forte l'emozione del momento  che mi prende l'affanno  e sono costretto a sedermi, anzi a sdraiarmi, e mi rovescio il prezioso liquido addosso. Commento di Gigios : "L'avrà fatto apposta. Si sarà pisciato addosso e vuole coprire le tracce, o ha paura lui stesso di prendere fuoco " Vedendo che scivolo a terra e perdo conoscenza.............. .

Phoenix esclama : " Ecco, il solito trucco per farsi baciare in bocca. Ma questa volta non ci casco. Pensaci te, Paganini, sei tu che gli hai negato l'aiuto. Io piuttosto bacio l'Asino. E Paga in replica : " Io all'idea di mettere la mia bocca sulla sua..............brrrrr....,preferirei essere centrato da un razzo alla sala giochi . ! No proprio non ci riesco. Fallo tu Gigios, oppure chiamiamo soccorsi..."

  " Va bene, lo faccio ! " sospira Gigios dopo avermi tastato, anche perché mi sembra stia male davvero. E' troppo affezionato alla sua tenda. Però tu Pho assistimi, potrei svenire anche io da un momento all'altro, semmai la respirazione bocca a bocca la farai a me. "  E Pho :" Che situazione. Sono così emozionata che mi sento svenire anche io .."  E Paga :" Ora sì che ci siamo, io la respirazione bocca a bocca a te  la farei anche se non svieni."  


FINALE

Gigio è stato davvero in gamba. Mi avrebbe anche fatto la respirazione bocca a bocca, anzi era lì lì per farla. era chino su di me , dopo avermi tastato il petto,con l'espressione che dovrebbe avere uno appena condannato all'ergastolo pur essendo innocente, il suo naso stava sfiorando il mio quando sento la voce di Paga . " La tenda è andata, chissà come sarà la baracca, sento dei crepitii allarmanti...e quella è tutta di legno...............

Avete presente il salto in lungo ? Beh, io credo di aver battuto ogni record. Sono schizzato in piedi schivando il naso di Gigios e in un amen sono atterrato davanti alla baracca stringendo ancora tra le mani il secchio ( vuoto ).

 

Qui, non solo sta per finire in cenere la baracca con tutto il suo prezioso contenuto, ma brucia anche il cesso. Il  dolore di ciò che sto perdendo ( il bottino  ben nascosto dietro al cesso  sta bruciando, così come il resto dei linden  occultati dentro la cassette colme di pesci dentro la baracca ) mi toglie le residue forze e crollo vinto a terra.

L'ultima cosa che vedo, gli occhi rivolti al cielo, sono i fuochi artificiali, beffardi ghigni luminosi nella notte stellata, e l'ultima cosa che sento, mischiata ai botti, è la voce di Gigios : " Su, su. ora basta scene. Tenda e baracca le ricostruiamo. Per i linden, la prossima volta nascondili meglio e in un posto più sicuro. E' già qualche giorno che li ho trovati,  ma bastano appena a coprire i tre anni di stipendi arretrati che mi devi "

Avrei dovuto capirlo : ecco perchè da una settimana puzza di pesce e di fogna.

Quando rinvengo ne racconterò un'altra..............................

 

BIBIBOSATU.CLIP   1.1.2011


torna a casa                                  vai agli altri racconti   di Second Life