A sciâCamilla abita sopra le nostre teste e ha il passo pesante. Ciabatta e noi possiamo seguirla in ogni suo spostamento ma questo non ci disturba, anzi, anzi. Sappiamo che è viva e vegeta perché sempre più spesso passa lunghissime ore seduta sul divano con Gigio in braccio. Lui guarda la TV e lei sonnecchia. Per capire se ha la TV accesa dobbiamo tendere le orecchie perché , pur essendo parecchio sorda, fortunatamente non tiene alto il volume. Lei dice che tanto parlano tutti straniero o politichese e fanno troppe chiacchere, per lei incomprensibili. Lascia che le figure si affaccino dallo schermo perché Gigio le guarda con interesse. Ma oggi sentiamo un tonfo, poi un altro, un altro ancora, un rumore come di vetri infranti, un urlo " Giggiooo " . Poi il silenzio. E' DolceAmetà che parte per prima e io la seguo su per le scale. Non sempre la sciâ Camilla sente il trillo del campanello ma questa volta apre subito e ci spaventiamo. Ha un profondo taglio al palmo della mano destra che gocciola sangue sul pavimento. La vista del sangue che scorre mi ha sempre disturbato. Sono quasi bloccato quando DolceAmetà prende il comando delle operazioni con una autorevolezza che non gli conoscevo. " Fito, Camilla, vegni zù da mì che gh'ò l'occorente per fermâ o sangue " La trascina per un braccio fuori dal suo appartamento e con l'altro mi spinge al suo interno " E tì vanni a vedde cose l'è successo "- Così esploro cautamente l'appartamento fino ad arrivare nel salottino dove la TV accesa mostra scene di un documentario dove Giraffe , leoni gazzelle e zebre si alternano sullo schermo. Gigio è al centro del divano e guarda con vivo interesse ma tutt'intorno sembra ci sia stata una scossa di terremoto : Il ficus di plastica rovesciato in terra, il quadro raffigurante la Lanterna che troneggiava in bella mostra nella parete di fronte al TV tutto sghimbescio. Le foto in cornice di tutti i suoi affetti in parte rovesciate, in parte anche loro a terra. alcune con il vetro infranto. Cosa può essere successo ? Penso : " Qui bisogna interrogare a sciâ Camilla" quando un grosso farfallone svolazza per la stanza e va a posarsi al centro dello schermo, evidentemente attirato dalla luce. E allora Gigio - a dispetto della sua veneranda età - con due balzi artiglia il monitor ma manca il farfallone che riprende il suo volo e cerca scampo proprio sulla consolle, dietro all'unica cornice ancora intatta : uno dei tanti nipoti della sciâ Camilla. Gigio non demorde, si lancia, come impazzito, sul piano del tavolo e scaraventa a terra il povero nipote mentre il farfallone, evidentemente acciaccato, vola sghimbescio sbattendo contro le pareti, sempre inseguito da Gigio che continua a rifilargli furiose zampate, fino a cadere a terra come un aereo colpito dalla contraerea. Ora Gigio ce l'ha in pugno, anzi tra le zampe, e ci giocherella dandogli piccoli colpetti, spostandolo per il pavimento tra vetri rotti. Poi lo finisce morsicandolo e con il grosso insetto tra i denti ritorna sul divano a guardare la TV proprio mentre scorrono le immagini di un leone che azzanna una gazzella. Mi squilla il telefonino :
E' DolceAmetà che mi mette al corrente di quello che già so e aggiunge che la sciâ Camilla si è tagliata cercando di salvare la cornice infranta del defunto marito Steva commentando : " O s'è vossciu vendicâ perché l'ò lascio sensa luxe a-o camposanto " ( Si è voluto vendicare perché l'ho lasciato senza luce al cimitero )

 - Sergio BIBI Marini - ottobre 18


torna a home